SHERLOCK HOLMES IN ITALIA – Sedici indagini apocrife perfettamente incastonate nel Canone – A cura di Luigi Pachì – OMNIBUS ODISSEA MYSTERY DELOSBOOKS – pagg. 444 – ottobre 2012

 

om2_sherlock_z.jpg

Come saprà chi abitualmente o anche sporadicamente frequenta questo Blog, il sottoscritto non segnala uscite e non fa pubblicità di libri, ma presenta solo recensioni e articoli su romanzi, films, sceneggiati di genere poliziesco. Questa volta, solo questa volta, farò un’eccezione.

La ragione è che il libro in questione, un’antologia di ben 444 pagine che raccoglie 16 tra apocrifi e pastiche ispirati a Sherlock Holmes, scritti da autori solo italiani, tra gli altri, ne presenta uno mio: un racconto di più di 40 pagine, con una grande Camera Chiusa, variazione del prato innevato. Lo segnalo, con una punta di orgoglio personale, perchè oltre che essere stato scelto per quest’antologia, da Luigi Pachì, il mio racconto è una delle poche Camere Chiuse in cui compaia Sherlock Holmes. Finora ho scritto due apocrifi ed un pastiche sherlockiani, tutti pubblicati da Delos, sul proprio Magazine. E tutti sono Camere Chiuse.

Pietro De Palma

Dalla descrizione sul risvolto interno della copertina

Sherlock Holmes, la creazione letteraria di Sir Arthur Conan Doyle, fin dal suo primo racconto nel 1891 (intitolato Uno scandalo in Boemia), ha saputo ipnotizzare centinaia di migliaia di appassionati in ogni paese del mondo e oggi, a distanza di oltre centoventi anni dalla sua nascita, il detective inglese della Londra vittoriana è sempre vivo nell’immaginario collettivo (aiutato anche dal cinema e dalle recenti serie tv inglesi e americane).
Questa antologia è l’ultima iniziativa in ordine cronologico di Luigi Pachì a favore degli appassionati del grande detective e presenta una selezionata lista di autori nazionali che si muovono all’interno delle rigide regole del Canone sherlockiano, attraverso trame e situazioni in grado di coinvolgere anche il lettore più attento e curioso. Alcuni dei racconti qui presenti hanno vinto, nelle varie edizioni, lo Sherlock Magazine Award. “

Lascia un Commento